ENAC Sicilia – Ente Nazionale Canossiano
L’Associazione “ENAC – Ente Nazionale Canossiano” è stata costituita il 25 marzo 1993.

L’ENAC è emanazione della Congregazione delle Suore Canossiane, non ha scopo di lucro ed ha come finalità istituzionali la promozione morale, cristiana e sociale delle persone mediante proposte di orientamento, di istruzione, di formazione e aggiornamento professionale.



Essa associa Centri di Formazione Professionale, Scuole e altre Realtà Canossiane che si occupano di Istruzione e Formazione ed è presente in 10 regioni: Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Veneto.

L’Associazione interagisce e rappresenta i propri associati nei confronti delle Istituzioni dell’Unione Europea, le Istituzioni Nazionali (Ministeri, Regioni, Provincie e Comuni), le Università, le Imprese e le Parti Sociali.

Nel mondo per promuovere la crescita della persona valorizzandone la dignità e le doti personali – Lo stile dell’educazione Canossiana esprime in modo armonico amabilità e fermezza, familiarità e rispetto, gratuità e gioia.

ENAC – Ente Nazionale Canossiano Riconoscimenti istituzionali:

  • Dal 1996 è stata riconosciuta dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale come Ente privato che svolge attività rientranti nell’ambito delle competenze statali di cui alla legge quadro 21 dicembre 1978, n.845.

  • Dal 2001 è accreditata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ai sensi del Decreto Ministeriale n.177 del 10.07.2000 e Direttiva Ministeriale n. 90/2003, quale soggetto idoneo a svolgere attività di aggiornamento per il personale della Scuola.

  • Dal 2003 è soggetto accreditato presso la Regione Veneto per la realizzazione di attività di Orientamento, Formazione Superiore e Formazione Continua.



La Fondatrice: Maddalena di Canossa

Maddalena di Canossa nasce a Verona il 1 marzo 1774 dalla nobile famiglia dei Canossa. L’8 maggio 1808 fonda, presso l’attuale Casa Madre in Verona, la prima scuola di studio e lavoro ed ottiene l’approvazione pontificia per la nascita dell’Istituto delle Figlie della Carità Canossiana.

Tutta la sua opera attinge ispirazione e poggia su due convinzioni: la prima è che la promozione morale e sociale della persona passa obbligatoriamente attraverso l’educazione e la formazione; la seconda è che occorre una particolare attenzione per garantire una pari dignità alla donna.

Maddalena di Canossa muore a Verona il 10 aprile 1835, dopo aver trasmesso il proprio carisma alle consorelle ed aver promosso le sue convinzione in Italia e nel Mondo. Maddalena viene beatificata a Roma l’8 dicembre 1941 ed è proclamata Santa il 2 ottobre 1998Approfondimenti della storia canossiana.



Cosa facciamo

Punto di forza e fonte di grande energia, in termini di impegno e voglia di fare, è il concetto di formazione costruita intorno alla Persona.

Ciò, al fine di stimolare tutto l’insieme di relazioni positive, utili a crescere e maturare nella conoscenza e nella stima di sé e della realtà in cui si vive, fino a scoprire la propria missione nella società ed il senso della vita secondo l’amore di Dio.

Oltre all’aspetto concettuale e di stile, L’ENAC Sicilia, dedica molta attenzione alla metodologia, più strettamente legata alla didattica ed alle tecniche formative in generale.

In sintesi i punti di forza su cui si fonda la maggior parte dell’impegno profuso dal gruppo di lavoro dell’Ente sono:

  • Orientare: valutare le aspettative e gli obiettivi personali, formulare una mappa delle competenze, attenzionando in particolar modo l’area degli interessi e dei valori personali; al fine di identificare le attitudini del singolo e approntare un processo teso alla valorizzazione del percorso individuale.

  • Istruire: favorire l’assimilazione e la rielaborazione dei sapere, educando ad una coscienza critica e responsabile;

  • Formare: formazione e didattica, come strumenti privilegiati, per accompagnare la piena realizzazione umana e professionale della persona, favorire il suo positivo inserimento nella società e valorizzare la dignità e le doti personali;

  • Abilitare: orientare alla conoscenza e realizzazione di sé, dando rilevanza alle esperienze di vita quotidiana, per abilitare ad una corretta autovalutazione. Infine, appare doveroso precisare che, tale metodologia, strettamente legata al destinatario che ne raccoglie utilità e benefici, è il frutto di un’ attenta ricerca della realtà sociale di riferimento, della sua evoluzione e dei bisogni formativi ed educativi della Persona. Ed è proprio da questa ultima fase, che scaturisce tutto il lavoro di progettazione e di pianificazione degli interventi, finalizzato alla buona riuscita dei percorsi didattici in termini, umani, di collocamento lavorativo, di crescita personale.

Hai delle domande? Contattaci!

Ti rispondiamo allo 095 / 436 555
dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 13.00

Seguici su Facebook!!!


ENAC Sicilia

Sede legale e operativa
Via Etnea, 593 CATANIA - tel 095/436555
enac.sicilia@enac.org
enacsicilia@pec.it